Crea sito

Campionato: Novafeltria espugna il campo del Rumagna: Tabellino, Commento e Video.

Ci sono certe giornate memorabili, le chiamano quelle da “Rewind”,  dove occorre vedere e rivedere premendo il tasto del videoregistratore quanto accaduto.  Mattia Stefanelli ha deciso di disdire il suo personal My Sky e di adottare il “My Mattias”. Non poteva scegliere che miglior abbonamento Stefanelli che prevedeva la tariffa gialloblu. Il nazionale sammarinese firma la quarta vittoria del Novafeltria in un mese in cui la squadra di Guerra mette nel complesso  in cascina 13 punti. La vittoria ottenuta sul campo dell’ostico Rumagna –  che tra le vittime aveva liquidato al “Comunale” le prime due della classe –  prende spunto dalle due prodezze dell’attaccante gialloblu che tocca quota 13 in classifica. Il primo gol è da cineteca: punizione veloce battuta dagli ospiti con Cupi che sforna un traversone per la mezza rovesciata del numero nove che  di potenza scarica in rete un pallone troppo invitante per non battere l’incolpevole Fabbri. Il secondo gol è tutto suo: assolo personale, solita azione che l’ha reso celibe, muscoli e potenza allo stato puro, Degl’Innocenti che allunga la gamba senza afferrarlo e lui che s’invola verso la porta di Fabbri trafiggendolo con un pallone che trova il pertugio giusto. Nel mezzo? Un portierino tutto d’oro, classe 95′ che porta il nome di Fabbri. Vola come il “Ragno Nero” Cudicini da un palo all’altro della porta quando in due occasioni nega da calcio piazzato la gioia del gol a Lorenzo Fraboni, ma prima ancora, in avvio di partita, dimostra di essere degno erede del portiere Al-Deayea, portiere dell’Araba Saudita ai Mondiali del 94′ soprannominato “il gatto”; quando nega a Sebastiani la gioia del gol. Eppure il Rumagna la sua onesta partita l’aveva diligentemente svolta mettendo in difficoltà il Novafeltria che si vedeva costretto a chiudere la propria saracinesca grazie a due interventi del portiere Ronci. Partita maschia con qualche intervento e gesto rivolto alla tifoseria fuori luogo, ma cose di ordinaria amministrazione che si vedono spesso in queste categorie.  Il resto è frutto di una buona organizzazione di gioco del Novafeltria e della virtù chiamata pazienza che mai come questa volta proietta i gialloblu al nono posto in classifica a soli due punti dalla zona playoff.

 

Rumagna – Novafeltria 0-2

Reti: 77′ e 93′ Stefanelli

Rumagna: Fabbri, Degl’Innocenti, Baravelli, Losengo, Delvecchio, Gianfanti; Gridelli (77′ Rota), Salsi; Vaccari (64′ Turroni), Solfrini (70′ Taioli), Amaducci.

In panchina: Ceccarelli, Sartini, Tisselli, Bravaccini. Allenatore: Salsi.

Novafeltria: Ronci, Raffelli G., Cupi (83′ Baldinini Fed.), Gabrielli, Rinaldi, Amantini; Sebastiani E., Gori; Stefanelli, Fraboni, Raffelli T. (56′ Pilotto).

In panchina: Casali, Antonelli, Ceccaroni, Mahmutaj, Sebastiani M. Allenatore: Guerra.

Arbitro: Giordano di Bologna. Assistenti: Rossi e Sebastiani

Ammoniti: Gridelli, Raffelli G., Gianfanti, Gabrielli, Losengo.

Recupero: 2’p.t e 5′ s.t