Campionato. Il Nova cede il passo al Riccione

Il Novafeltria cade per la terza volta in stagione, la seconda in casa, contro un Riccione che ha onorato fino all’ultimo la sua stagione. I gialloblu di Fabbri vedono allontanarsi il primo posto, con il Morciano che esce indenne da Sant’Ermete e si porta a +2. 

La partita inizia in salita per il Novafeltria, che al 5′ perde Amantini per l’ennesimo infortunio stagionale. Al 20′ il Riccione passa in vantaggio: corner di Bolzonetti da sinistra che innesca il colpo di testa vincente di Musabelliu, lasciato troppo libero dai difensori di casa. La reazione del Novafeltria è significativa, tre minuti dopo Francesco Baldinini sfiora il pareggio di testa, palla che termina di poco fuori. Al 31′ Cupi parte dalla destra in progressione, chiede il triangolo a Tommaso Raffelli e calcia di sinistro dal limite, in posizione centrale. La sfera si perde a lato dopo aver sfiorato l’incrocio alla destra di Gustolisi, mai chiamato a parate, ma eccellente per tutta la gara nella gestione delle palle aeree in uscita. 

A inizio ripresa il Novafeltria attacca con grande vigore, ma rischia al 51′ su una ripartenza di Bontempi, che si ritrova un’autostrada spalancata verso la porta: l’attaccante spreca clamorosamente, arrivando davanti a Semprini senza tirare, con il portiere che fa sua la sfera. Due minuti dopo Semprini salva letteralmente il Novafeltria: ancora una volta una ripartenza dei riccionesi mette in difficoltà la squadra avversaria, Amati è bravo a saltare un avversario e a servire Galesi al tiro in area, prodigiosa però la deviazione del monumentale Semprini. Il Novafeltria risponde al 55′ con un cross di Gori, ancora Baldinini in piena area di testa mette a lato. La gara è ricca di capovolgimenti di fronte, il Riccione sembra avere più gamba: al 58′ Bontempi sulla sinistra salta due avversari e serve sul secondo palo Gabellini, che non riesce però a controllare e fallisce il colpo del k.o. Con il passare dei minuti il Novafeltria sente la pressione della posta in palio e continua a esporsi alle veloci azioni degli ospiti, come al 68′, quando Bolzonetti tutto solo davanti a Semprini spreca, facendosi deviare il tiro dal portiere, una deviazione non ravvisata dall’arbitro Merloni che assegna la rimessa dal fondo. Quattro minuti dopo ancora il portiere è superlativo su Bontempi. La legge del calcio “gol sbagliato gol subito” non si applica al 73′: Gori, il migliore dei suoi, difende palla sulla sinistra e serve l’accorrente Farabegoli che pennella sul secondo palo; Cupi sbaglia clamorosamente un gol fatto, mettendo di testa a lato. Due minuti dopo Francesco Baldinini inventa una girata in piena area, mancino che termina alto sopra la traversa. Il Novafeltria chiude stanchissimo, trascinato dai suoi tifosi, ma il Riccione non rischia più nulla, anche dopo il rosso a Pini. Entrato da tre minuti, si fa espellere per un colpo a palla lontana rifilato a Gori.

Novafeltria – Riccione 0-1

Reti: 20′ Musabelliu (R)

Novafeltria: Semprini, Cupi, Gori, Ceccaroni (58′ Outaadi), Poggioli, Rinaldi; Farabegoli (79′ Bettini), Amantini (5′ Raffelli T.); Baldinini Fra., Fraboni, Mahmutaj.

In panchina: Casali, Sebastiani, Arapi, Baldinini Fed.

Allenatore: Fabbri.

Riccione: Giustolisi, Ricci, Glorioso, Bolzonetti, Musabelliu, Mulazzani; Gabellini (66′ Ndao B.), Amati (66′ Giannetti); Galesi (76′ Sanchi), Byad, Bontempi (79′ Pini).

In panchina: Tullio, Casadio, Cugnigni.

Allenatore: Angeloni.

Arbitro: Merloni di Forlì.

Ammoniti: Gabellini, Bolzonetti, Giustolisi.

Espulsi: 82′ Pini.

Fonte Altarimini.it